sabato 7 giugno 2014

SICILIA INVASA, SINDACI DISPERATI: “NON CE LA FACCIAMO PIÙ”

Lampedusa-Barca-di-migranti-viene-aiutata-ad-attraccare-dalla-nave-della-Guardia-di-Finanza
Oltre 6mila clandestini nell’ultima settimana, più di 60mila fino ai primi giorni di Giugno. E la Sicilia è ormai al collasso.
Lillo Firetto, sindaco di Porto Empedocle, ha lanciato oggi un nuovo allarme, parlando di un “dramma disumano” e mettendo in dubbio la “credibilità delle istituzioni europee e dei governi”, di fronte a “numeri insopportabili”. Il primo cittadino di Catania, Enzo Bianco, ha chiesto che venga dichiarato lo stato d’emergenza, perché gli enti siciliani “non sono più in grado di fronteggiare un’emergenza di così vaste proporzioni”.
Il garante della Costituzione dorme al Quirinale, lì non arrivano i clandestini. Renzi gigioneggia tra un aperitivo e l’altro. E gli scafisti della Marina continuano nel loro perverso traghettamento.
 fonte